Partnership: dicotomie da superare? [#PPPNP]

Se diciamo partnership assumiamo che soggetti distinti, che conservano la loro autonomia, decidano di collaborare per conseguire risultati concordati e per ottenere ritorni (o vantaggi?). Quali risultati e quali ritorni (vantaggi) sono questioni che determinano la natura della partnership. E naturalmente vi possono essere diversi modelli di partnership. Prendiamo come punto di partenza lo schema esplicativo proposto da Jupp (2000, p. 14) – nella versione accanto rielaborata – nel quale vengono contrapposte due tipologie di partnership.Il primo modello di partnership viene presentato come motivato dallo…

Scritture organizzative verticali (immobili, dinamiche e in movimento)

Questo post è un pre-invito ad un workshop pratico (e sbrigliato) in allestimento. A tema le scritture verticali prodotte nelle/dalle organizzazioni E cosa sarebbero queste scritture verticali? scritture verticali immobili > cartelli informativi, di divieto, di invito autoprodotti (se osservate è difficile che nelle organizzazioni e nei servizi siano assenti). Ecco queste sono scritture verticali immobili che non solo vorrebbero produrre comportamenti (hanno appunto intenti performativi), ma che parlano dell’organizzazione a chi vi lavora e a chi entra in contatto con essa.

Costruire Partnership Pubblico-Privato-NonProfit (#PPPNP)

Di Marco Cau, Graziano Maino, Anna Omodei. Per illustrare l’impostazione del laboratorio #PPPNP – Costruire Partnership Pubblico-Privato-NonProfit – seguendo lo sviluppo delle quattro giornate che hanno composto il ciclo di incontri – abbiamo riordinato gli spunti introduttivi di volta in volta presentati, e riformulato le coordinate operative e di metodo tenute a riferimento. (altro…)