231 sostenibile > lo schema delle 5R

  Come affrontare concretamente la predisposizione del Modello 231, senza perdersi e senza essere soverchiati dalla complessità dei passaggi necessari? Proviamo a fornire una mappa operativa, utile ad orientare il lavoro, a renderlo partecipato al giusto grado, una mappa circostanziata per fare della costruzione del Modello una occasione di apprendimento e messa a punto del funzionamento organizzativo (e non una ulteriore fonte di stress). Ci sarà modo in successivi post di dettagliare i singoli passaggi, di entrare nei particolari, di scomporre le fasi in puntuali sottofasi e di corredarle con gli…

Scritture organizzative verticali (immobili, dinamiche e in movimento)

Questo post è un pre-invito ad un workshop pratico (e sbrigliato) in allestimento. A tema le scritture verticali prodotte nelle/dalle organizzazioni E cosa sarebbero queste scritture verticali? scritture verticali immobili > cartelli informativi, di divieto, di invito autoprodotti (se osservate è difficile che nelle organizzazioni e nei servizi siano assenti). Ecco queste sono scritture verticali immobili che non solo vorrebbero produrre comportamenti (hanno appunto intenti performativi), ma che parlano dell’organizzazione a chi vi lavora e a chi entra in contatto con essa.

La programmazione dei progetti: patologie e raccomandazioni

In Psychologie des conduites à projet (PUF, 2014) Jean-Pierre Boutinet – sua la voce “progetto” nel dizionario di Psicosociologia (Cortina 2005) – individua nove patologie che possono incidere negativamente sulla programmazione dei progetti. Qui propongo una parafrasi delle possibili patologie individuate da Boutinet, con alcune mie raccomandazioni di lavoro, patologia per patologia. (altro…)