Spunti per progettare in partnership

Leave a comment

Riflessioni sulle cross-sector partnership a partire dalle ricerche di Jean-Pierre Boutinet: come sviluppare strumenti per orientare azioni complesse.

di Graziano Maino e Marco Cau

In questo breve contributo proviamo a considerare la duplice accezione del termine progetto nel favorire la costruzione, la tenuta e l’operatività delle partnership fra attori che provengono da ambiti culturali differenti (cross-sector partnership). Le riflessioni che proponiamo prendono le mosse dalle ricerche di Jean-Pierre Boutinet, che in successivi contributi (1993, 2005, 2012, 2013), ha indagato il diffondersi del lavoro per progetti nelle pratiche quotidiane, sociali e produttive, segnalando come i progetti siano ad un tempo dispositivi psicologici, organizzativi, sociali e culturali che promuovono la capacità di immaginare, di collegare energie ideative e di orientare collaborazioni efficaci. Progetto di vita, progetto educativo, progetto scolastico, progetto di riabilitazione, progetto organizzativo, progetto di sviluppo, progetto di costruzione, progetti per il futuro… nella voce redatta per il Dizionario di Psicosociologia (2005, pp. 228-236), Boutinet mostra come il termine progetto si presenti come un “bene linguistico sballottato qua e là” declinabile in molteplici impieghi: pratici ed esperienziali, riflessivi e di ricerca, operativi e produttive.

Continua a leggere su Secondo Welfare

About the Author:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *